top of page

Codifica Spese Contratti di Efficientamento Energetico


Arconet - FAQ 52/2023

La faq 52/ 2023 chiarisce la corretta codifica delle spese sostenute dai comuni in merito all’iscrizione a bilancio dei contratti di efficientamento energetico.




Temi principali:

BILANCIO - SPESE - EFFICIENTAMENTO ENERGETICO


Arconet - FAC 52/2023 La fac 52/ 2023 chiarisce la corretta codifica delle spese sostenute dai comuni in merito all’iscrizione a bilancio dei contratti di efficientamento energetico.

Cosa succede?

Tramite i contratti di servizio energia (epc energy performance contract) i comuni acquistano beo.

ni e servizi utili a mantenere le condizioni di comfort negli edifici, rispettando le vigenti leggi in materia di uso razionale dell’energia, di sicurezza e di salvaguardia dell’ambiente, provvedendo nello stesso tempo al miglioramento del processo di trasformazione e di utilizzo dell’energia (dpr 412/92 art.1, comma 1, lettera p)


Cosa fare:

È possibile includere nei contratti sopracitati (epc) i lavori di efficientamento energetico i cui diversi corrispettivi relativi a diverse componenti devono essere quantificati e registrati separatamente come esposto di seguito:

  • interventi di riqualificazione energetica:

Vanno iscritti a bilancio utilizzando i codici del piano dei conti finanziario in base all’origine della spesa (di investimento o corrente) secondo la tipologia e le modalità di intervento.

Quindi andranno utilizzati codici relativi alle immobilizzazioni se si interviene su edifici e sugli impianti, mentre andranno utilizzati i codici relativi alle forniture in presenza (ad esempio le sole spese relative alla sostituzione di corpi illuminanti) gestione, conduzione e manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti per l’intera durata del contratto

  • Relativamente alla manutenzione ordinaria:

Andranno utilizzati i codici del piano dei conti riguardanti le specifiche spese (es. Per la manutenzione ordinaria e riparazioni di impianti e macchinari si utilizzera’ il codice u.1.03.02.09.004) mentre per le spese concernenti la manutenzione straordinaria si utilizzera’ il codice previsto per l’immobilizzazione oggetto della manutenzione.

  • Fornitura dei vettori energetici:

Se nell’ambito dello stesso contratto risulta prevista la fornitura dei vettori energetici (gas, energia elettrica…) andranno utilizzati i codici di riferimento (es. Energia elettrica codice u.1.03.02.05.004 energia elettrica)

Relativamente alle immobilizzazioni (paragrafo a) e alla manutenzione straordinaria (paragrafo b) la copertura finanziaria degli impegni imputati all’esercizio in corso di gestione e agli esercizi successivi si dovra’ fare riferimento ai paragrafi 5.3.3 e seguenti dell’allegato n.4/2 del dgl 118/2011.

  • Relativamente alla manutenzione straordinaria

In riferimento alla manutenzione straordinaria viene evidenziato che tra le possibili forme di copertura finanziaria delle spese di investimento imputate agli esercizi successivi rispetto a quello in corso di gestione è compresa anche la quota del margine corrente, costituita da riduzioni permanenti della spesa corrente, realizzate nell’esercizio in corso e risultanti da un titolo giuridico perfezionato, non compresa nella quota del margine corrente consolidata.


Conclusione:

Nel rispetto delle modalità previste dal paragrafo 5.3.8. Del richiamato allegato 4/2, tale fattispecie ricorre in presenza dell’abbattimento dei costi delle utenze a seguito degli interventi di efficientamento energetico.

I contratti per fornire efficienza energetica tramite misure di gestione dell’energia (come ad esempio la pianificazione, l’ottimizzazione e la manutenzione delle apparecchiature…) senza alcun investimento di capitale nella fornitura di beni o apparecchiature nuovi o rinnovati andranno registrati come contratti di servizi.


Il quesito non riguarda epc in partenariato pubblico/privato.




Consulta Servizi PA #CSPA



14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page